Rivista Linus. Maggio 2017 PDF

Leggi il libro Rivista Linus. Maggio 2017 PDF direttamente nel tuo browser online gratuitamente! Registrati su capturtokyoedition.it e trova altri libri di Richiesta inoltrata al Negozio!

DESCRIZIONE
Pubblicata per la prima volta nel 1965, Linus è la prima rivista italiana interamente dedicata al mondo dei fumetti. Il primo direttore fu Giovanni Gandini, che portò in Italia le strisce di Peanuts, Popeye, Li'l Abner, Bristow, Dick Tracy e pubblicò per la prima volta personaggi italiani come Valentina di Guido Crepax. Con il tempo l’interesse del magazine si estese ad altri ambiti: società, politica, mass media e letteratura. Negli anni hanno collaborato con la rivista grandi intellettuali italiani, nomi del calibro di Umberto Eco ed Elio Vittorini con interventi e strisce satiriche come quelle di Altan, Alfredo Chiappori, Sergio Staino, Ellekappa, Angese, Vauro, Bruno D'Alfonso. Nel 1972 Giovanni Gandini venne sostituito dall’intellettuale, giornalista e scrittore Oreste del Buono. In seguito a un periodo di crisi, a maggio e giugno 2013 la rivista non venne pubblicata. Ma ritornò sugli scaffali a luglio dello stesso anno sotto il marchio Baldini & Castoldi.
NOME DEL FILE
Rivista Linus. Maggio 2017.pdf
DATA
2017
ISBN
9788868529925
AUTORE
Richiesta inoltrata al Negozio
Capturtokyoedition.it Rivista Linus. Maggio 2017 Image
SCARICARE LEGGI ONLINE
Linux Magazine Maggio 2017 - pdf,scanner,storia,paper ...
Linus, la storica rivista del fumetto d'autore italiano incentrata sul Fumetto e pensata per un pubblico adulto, fondata da Giovanni Gandini nel 1965. Il nome LINUS si riferisce all'omonimo personaggio dei fumetti della celebre serie a strisce Peanuts pubblicata sulle pagine del periodico.
Cosa c'è nel nuovo numero di Linus, con copertina di Luigi ...
Linus, la prima e più prestigiosa fra le riviste di fumetti italiane non pensata espressamente per un pubblico di ragazzi bensì dedicata ad un'utenza adulta e colta, appare nelle edicole nell'aprile del 1965 col chiaro intento di far riconoscere ai fumetti quella dignità e quello spessore culturale che indubbiamente essi hanno ma che non tutti, soprattutto in quegli anni, riescono a percepire.

LIBRI CORRELATI